27 ottobre 2016

Creare una rete nazionale di moltiplicatori dell’efficienza energetica (MEE) perfacilitare il raggiungimento degli obiettivi definiti dalla Strategia Energetica Nazionale e dal Piano Nazionale per l’Efficienza Energetica.

Accordo ENEA ANTHEAÈ questo l’obiettivo dell’intesa fraENEA e  Anthea, l’azienda dei servizi di pubblica utilità del comune di Rimini che farà da ‘soggetto pilota’ per la sperimentazione del modello MEE. L’accordo, che apre la strada alla definizione di unaprocedura per entrare a far parte della rete nazionale dei MEE, è stato firmato dal presidente dell’ENEA, Federico Testa (a sinistra nella foto), e dall’amministratore unico di Anthea, Andrea Succi, alla presenza  dell’Assessore all’Innovazione del comune di Rimini, Eugenia Rossi di Schio.

L’ENEA, sulla base di standard di qualità previsti da uno specifico protocollo, riconoscerà il ruolo di MEE alle aziende di natura pubblica e alle associazioni che ne faranno richiesta e che si impegneranno a svolgere tale ruolo nel proprio territorio di competenza. In particolare, la futura rete dei MEE coadiuverà l’ENEA nell’ambito delle seguenti attività:

  • valutare e ‘bollinare’ i progetti di efficienza energetica realizzati da soggetti pubblici a garanzia della qualità dell’intervento proposto sia sotto il profilo tecnico-economico che di certificazione del risparmio energetico anche ai fini di ottenere finanziamenti da parte degli istituti di credito;
  • effettuare diagnosi energetica degli edifici e individuare  interventi di riqualificazione;
  • supportare, a livello locale, la PA, le aziende e gli utenti finali nella richiesta degli incentivi previsti da programmi a scala nazionale e locale e nella partecipazione a programmi nazionali ed internazionali di finanziamento;
  • monitorare e valutare i  risparmi energetici ottenuti a livello locale per effetto dei programmi e dei provvedimenti nazionali;
  • assistere gli Enti Locali per l’adesione al progetto europeo Patto dei Sindaci e nella redazione del Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile (PAES);
  • formare i quadri tecnici e tecnico-amministrativi degli Enti Locali sui temi dell’efficienza e aggiornare e qualificare nuove figure professionali che operano per l’efficienza energetica in ambito aziendale;
  • effettuare le ispezioni degli impianti di climatizzazione estiva ed invernale d’intesa con gli Enti locali;
  • organizzare campagne di sensibilizzazione e informazione sull’efficienza energetica e sui sistemi e le tecnologie eco-sostenibili.